#TAKECARE: E-COMMERCE ATTIVO, CONSEGNE REGOLARI
BAG (0)
Place your promotion here

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Non hai articoli da confrontare.

Cerca
Swipe to the left

“Mio figlio sta tranquillo solo davanti allo schermo! Come posso fare?”

24/01/2019

My son is only happy when he’s looking at a screen

Generazione z o nativi digitali, in qualunque modo vogliate chiamarli, le caratteristiche e i comportamenti sono sempre gli stessi: super tecnologici, tablet o smartphone sempre alla mano e computer all’occorrenza. La domanda che noi genitori ci facciamo sempre più frequentemente è una sola: come facciamo a liberare i nostri figli dalla gabbia dello schermo?

Abbiamo già parlato in questo articolo di come a volte la tecnologia, se utilizzata a piccole dosi e in maniera educativa, possa essere anche utile per lo sviluppo di alcune funzioni cognitive dei bimbi. Come moltissimi genitori contemporanei sanno, per la maggior parte dei bambini nati nell’era del digitale, la tecnologia non ha più segreti. Che sia un videogioco, un’applicazione interattiva o semplicemente un passatempo, a volte lo schermo sembra proprio rapire i nostri bambini, estraniandoli dal mondo.

“Ci ho provato in tutti i modi, ma mio figlio sta buono solo davanti allo schermo!” Quante volte avete sentito (o detto) questa frase? Cosa possiamo fare noi genitori per evitare l’abuso di questi strumenti tecnologici, senza il rischio di generare capricci e pianti?

Mamme e papà, niente paura! Come già abbiamo detto, la tecnologia, se usata moderatamente, può essere una grande alleata nella crescita dei vostri bimbi!

Noi proviamo a darvi alcuni semplici consigli per cercare di limitare il tempo davanti allo schermo dei vostri bambini:

  1. Stabilite con i vostri bambini delle regole: fate capire loro che il tempo davanti allo schermo non è vietato; esiste ma ha un limite. Cercate di dimostrare ai vostri bambini che è importante alternare l’uso della tecnologia con attività diverse. Stabilite quindi un limite di tempo durante il giorno, ricordandovi però di non essere troppo rigidi. La flessibilità è sempre gradita, soprattutto nel primo periodo.
  2. Una volta terminato il tempo massimo, suggerite a vostro figlio delle attività alternative: è importante infatti proporre al bambino altre attività che potrebbero stimolarlo, come giochi o attività in compagnia. Questo vi aiuterà a distrarlo più facilmente e allontanarlo dallo schermo.
  3. Gratificate i vostri bambini a seconda dell’obiettivo raggiunto: i bambini amano giocare e superare le sfide. Inventatevi un sistema per gratificarli e saranno più incentivati a portare a termine la sfida successiva. Siate sempre presenti e cercate di condividere insieme a loro la “passione” per lo schermo. Condividere con loro questo tipo di attività, vi permetterà non solo di legarvi ancora di più ma di capire anche cosa spinge i vostri bambini a passare del tempo davanti ai dispositivi elettronici.
  4. Date sempre il buon esempio: ricordatevi che i bambini imparano con l’imitazione. Non passate voi per primi troppo tempo davanti allo schermo, evitate l’uso di pc o tablet durante i pasti e trasmettete sempre ai vostri bambini la voglia di fare molte attività senza per forza doversi isolare dietro a uno schermo.

Infine, ricordatevi sempre che come ogni attività è importante trovare il giusto compromesso. La tecnologia, utilizzata in modo eccessivo può sicuramente generare allarme per i genitori, ma se saprete educare i vostri figli a viverla come un semplice passatempo e soprattutto se sarà usata in maniera controllata, vedrete che sarà tutto più facile in futuro.

Non nascondiamoci dietro a un dito: il digitale fa parte del nostro quotidiano e di quello dei nostri figli. Impegniamoci tutti non a demonizzarlo, ma piuttosto ad utilizzarlo consapevolmente!